» Cosa direi ad una me più piccola
  • Cosa direi ad una me più piccola

    Jun 29th • Posted in Pillow Talks

     

    Navigando su YouTube mi sono imbattuta nel Tag “Cosa direi ad una me più giovane” ed ho pensato che fosse un tema interessante di cui parlare, quindi ecco la mia lettera aperta ad una me più piccola.

     

    Ridi per le cose buffe che vedi ma soprattutto per quelle per cui vorresti piangere; e prendi la vita sul serio ma mai troppo seriamente. Allenati a cogliere il lato ironico o tragicomico dalle situazioni, l’ironia è un’arma potentissima quindi impara ad usarla.

    Non rinunciare alla leggerezza crescendo perchè si può essere Einstein e fare comunque una foto con la linguaccia ed i capelli spettinati.

     

    via weheartit

     

    Non preoccuparti del giudizio delle persone che non stimi.

    Fai tesoro del giudizio delle persone a cui vuoi bene ma soprattutto di quelle che sono in gamba, anche se non ti piacciono.

    Guarda sempre chi è migliore di te in qualcosa e cerca di aspirare a quel modello: non consolarti mai guardando chi fallisce ma abbi voglia di farcela guardando chi ce l’ha fatta.

    Non essere troppo perfezionista perchè la perfezione è un guscio vuoto, è un mito inarrivabile che dà solo frustrazione e sofferenza.

    Non perdere tempo a rincorrere la perfezione.

    Corri tutta storta, ma corri senza fiato verso il tuo obiettivo.

    Non misurare ogni passo perchè sia perfetto ma senza arrivare mai dove vuoi.

    Sbaglierai, tu impara a fallire clamorosamente e a riparare ai tuoi errori.

    Cambia la tua impostazione mentale: Edison fallì mille volte prima di riuscire a costruire una lampadina.

    E sai cosa disse?  “Non ho sbagliato, ho solo trovato mille modi di NON costruire una lampadina”.

    Trova i tuoi mille modi di non fare qualcosa e impara da ogni errore,  se ti concentri sulla paura di fallire non imparerai nulla.

     

     

    Impara ad amarti, accetta le debolezze e le fragilità. Cammina a testa alta nel caos che vedi intorno sapendo che l’amore per te stessa è incrollabile e che meriti amore, che sei importante, sempre.

    Sbaglia più che puoi. Fai errori su errori. Capiscilo e vai avanti. Impara a franare a terra e a tendere la mano per chiedere aiuto. Chiedere aiuto è importante, non temere di sembrare debole.

    Ci saranno volte in cui da sola sarà impossibile farcela e allora scegli bene e con cura chi dall’altra parte dovrà tenderti la mano.

    Non accontentarti. Nè in amore nè in amicizia. Taglia tutti i rami secchi, le relazioni stagnanti, le amicizie superflue, i rapporti dolorosi e logori.

    Impara a stare sola e non temere la solitudine, devi bastare a te stessa e così sarai libera.

    Impara a dire di no. Impara a non sprecare il tempo. A declinare gli inviti con gentilezza.

    Non avere paura. “Le paure sono tigri di carta”. Tu affrontale e vedi che succede. Guardale in faccia, ti prometto che si accartocceranno e tu diventerai più forte.

    Viaggia più che puoi non rimandare mai una meta, non cancellare mai un viaggio. Corri a scoprire ciò che non conosci, riempiti la testa di idee e del suono di lingue sconosciute. Respira l’odore di ogni paese che scopri, sii curiosa sempre, non accontentarti mai e dubita sempre perchè dal dubbio nascono le idee.

    Tu però non credere mai di sapere abbastanza. Non smettere mai di studiare, nè di crescere e di migliorare.

     

    via bloglovin.com

     

    Conserva la tua dolcezza, ma conserva anche la grinta, non reprimere la rabbia e non fuggire dal dolore. Tuffati senza risparmiarti nelle emozioni che provi, anche nelle più forti e dolorose, perchè ti aiuteranno a capire te stessa e a misurare fatti e sentimenti.

    Capirai così quando qualcosa o qualcuno merita una delle sfumature che hai imparato a conoscere.

    Perdi tempo. Ma non perderne troppo. Impara a darti il tempo che ti serve per essere felice, sempre.

    Impara a chiedere scusa e a sputare via il rancore come si fa col veleno dopo un morso di serpente. Cerca di capire i perchè degli altri, impara a perdonare e a farti perdonare.

    La lezione più grande che puoi imparare è capire quando non hai ragione e chiedere scusa apertamente. Quello è coraggio ed è forza.

     

    via weheartit

     

    Impara a scegliere la via più facile o almeno provaci. Non complicarti la vita inutilmente, scegliere la via più impervia fa di te solo una masochista con uno scarso senso pratico.

    Se hai un obiettivo hai una via da seguire, scegli la più semplice e realizza ciò che vuoi. Non distogliere mai la mente dal tuo obiettivo: i problemi sembreranno più piccoli e gli ostacoli meno alti, le distrazioni meno attraenti e il percorso meno lungo.

    Capiterà di fare scelte sbagliate e allora avrai di nuovo paura. Ma non esitare e decidi se vuoi restare o andartene.

    Se decidi di andartene sappi che sarai coraggiosa e non vigliacca. Ci vuole più coraggio ad andare che a restare certe volte.

    Impara ad andartene quando non sei felice.

    Ma soprattutto, prima di ogni altra cosa, impara ad essere felice.

     

     

    Natalie 💙

  • 4 comments
    Cosa direi ad una me più piccola

    Leave a Reply

    Your email address will not be published. Required fields are marked *