» #CoseCheTiCambianoLaVita, Ascoltare libri con Audible
  • #CoseCheTiCambianoLaVita, Ascoltare libri con Audible

    Dec 15th • Posted in Lifestyle

    È Venerdì e torna puntuale la rubrica, con la r minuscola, #CoseCheTiCambianoLaVita in cui racconto di cose grandi o piccole, insolite o ordinarie, che mi hanno risolto un sacco di problemi rendendomi più mansueta e positiva, produttiva e felice.

    Per un tempo sufficientemente lungo da risultare sconfortante mi sono ripromessa di leggere molti più libri di quanto stessi facendo.

    Ne leggevo moltissimi in passato, a volte anche più d’uno nello stesso periodo, e mi sentivo felice perchè per me i libri sono un luogo sia confortevole che stimolante. Alcuni mi hanno fatta crescere, altri particolarmente complicati e spigolosi mi hanno messa alla prova, altri ancora mi hanno fatta sentire a casa.

    Non leggere ai ritmi del passato mi faceva star male. E per molto tempo non ho scorto nessuna soluzione pratica e risolutiva alla mia frustrazione crescente, fino a quando mesi fa sono inciampata nell’app di Amazon Audible.

    Audible si ama o si odia.

    Non ho ancora riscontrato reazioni tiepide e miti dopo aver sollevato la questione. C’è stato chi, come il mio babbo accanito lettore, ha sostenuto che sia inutile avere qualcuno che ti legga un libro quando basta riuscire a ritagliare il tempo per leggere per conto proprio. C’è stato chi ha reagito con così tanta repulsione alla sola idea di ascoltare un libro che ho avuto paura che mi avesse scambiata per Emily Rose e mi stesse per cospargere di acqua santa gridando in latino.

    E infine ci sono io.

    Io sono curiosa, molto curiosa, e difficilmente rinuncio a provare una cosa nuova o rifiuto un’idea a prescindere. Ad ora ho respinto per partito preso solo i body di velluto e il gelato nelle crepes.

     

     

    Audible è un’app di Amazon da scaricare sul cellulare che permette di scegliere, scaricare temporaneamente nella libreria virtuale e ascoltare numerosi audio-libri in Italiano e in Inglese letti da interpreti, doppiatori o attori.

    Per accedere al servizio è necessario inserire le credenziali dell’account Amazon.

    Con un account non Prime il primo mese è gratis, alla fine dei trenta giorni, se non avete disdetto il servizio, l’abbonamento si rinnova in automatico al costo di 9.90€ al mese.

    Gli account Prime hanno diritto a un periodo gratis di tre mesi, al termine dei quali l’abbonamento si rinnova alla stessa cifra.

    Una volta installata l’app sul proprio cellulare e fatto il login con l’account Amazon possiamo partire all ricerca di nuovi libri da ascoltare.

    Nella sezione Esplora i libri sono suddivisi tra Libri in primo piano e Categorie, queste ultime contengono ogni genere letterario dal thriller ai libri di viaggio.

    Per ascoltarne uno basta cliccare sul libro e iniziare a scaricarlo. I libri scaricati vengono raggruppati nella sezione Libreria.

    La sezione Mè molto carina perchè ospita una collezione di Badge che vengono vinti man mano che ascoltiamo libri: il Compulsivo, il Seriale, lo Stacanovista sono alcuni di questi.

     

     

    Per me Audible è utile ed è un buon compromesso.

    Mi permette di “leggere” libri quando mi sarebbe impossibile farlo: mentre mi preparo per uscire, in macchina, mentre riordino e pulisco la casa o mentre passeggio.

    Ho potuto così sfruttare al massimo momenti che sarebbero andati persi, rendendoli proficui ed aumentando notevolmente il numero di libri finiti.

    Certo, gli audio-libri non potranno mai donare il calore e la nostalgia che provo quando ripenso ai libri letti davanti al camino o accoccolata vicino alla finestra nelle giornate di pioggia di fine autunno.

    Ricordo per la maggior parte dei libri dove li ho letti e so bene che difficilmente un audio-libro potrà lasciare un segno così radicato.

    Perchè è per sua natura inconsistente: non ha l’odore della carta stampata, non ha la lentezza di chi non vuole finire in fretta un libro che gli somiglia troppo, non ha il soppesare le parole, il rileggere all’infinito un paragrafo per imprimerlo nella memoria, nè post it da appiccicare sulle pagine sottolineate, o note a margine da rileggere anni dopo e sorridere investiti da ricordi che non sapevamo più di avere. Non è nemmeno un e-book. È solo la voce di qualcuno che racconta una storia.

     

    Ma tra il leggere meno, o il non leggere affatto, ed il leggere ed ascoltare anche audiolibri quale è lo scenario peggiore?

    Credo che gli audio-libri possano far avvicinare al mondo letterario sia coloro che non sono amanti della lettura sia quelli che, pur amando i libri, ne leggono pochi; perchè entrambi possono ascoltare, come si fa con la radio, un libro mentre fanno altro.

    Da questo punto di vista penso che gli audiolibri siano molto democratici. Non solo sono accessibili a tutti, ma permettono di avere centinaia di libri a disposizione.

    Ed al costo di un libro cartaceo. Da leggere sì, ma non mentre corriamo a lavoro, questo va detto.

     

     

     

    A presto,

    Natalie 💙

     

     

    Leggi l’altro post di #CoseCheTiCambianoLaVita qui:

    Più produttivi con la Tecnica Pomodoro

  • Leave a Reply

    Your email address will not be published. Required fields are marked *