» La mia dieta e i suoi perchè ♥
  • La mia dieta e i suoi perchè ♥

    Jan 20th • Posted in Cucina & Ricette, Lifestyle

    Ciao a tutti!

    Oggi voglio parlarvi dei cambiamenti radicali che ho dovuto apportare alla mia alimentazione nell’anno passato: ad inizio del 2016 ho scoperto di essere intollerante a moltissimi alimenti!

    Vi racconto in breve la mia storia.

    Un anno fa mi è capitato tra le mani un libro: “Il punto vincente. La mia strategia per l’eccellenza fisica e mentale” del tennista Novak Djokovic. Ne avevo sentito parlare benissimo e l’argomento mi incuriosiva perchè sono incredibilmente interessata a tutte le storie che raccontano una crescita personale ed ai metodi utili al miglioramento di se stessi.

     

    Credits: Pinterest

     

    Il libro è diventato famoso principalmente per il suo inno alla vita gluten-free, ma l’argomento delle intolleranze alimentari mi era abbastanza estraneo e non intendevo approfondirlo, come ho già detto ciò che mi interessava era sentir raccontare da un grande campione le proprie strategie per raggiungere risultati eccellenti e le motivazioni per affrontare i sacrifici che spettano ad uno sportivo di alto livello.

    Volevo trovare io stessa delle forti motivazioni, fare un booster di energia ed acquisire nuovi metodi e strategie per raggiungere i miei obiettivi.

    Leggendo il libro però ho iniziato a realizzare che molti, troppi, dei sintomi descritti erano quelli con cui convivevo quotidianamente. Mal di testa a metà mattina e dopo pranzo, stanchezza e sonnolenza sono solo alcuni di quelli che ho riconosciuto, e a cui avevo sempre attribuito le più svariate ragioni senza mai prendere in considerazione l’alimentazione.

     

    Credits: Pinterest

     

    Nel libro Djokovic consiglia prima di tutto di fare un test empirico: rimuovere per qualche settimana gli alimenti sospetti e poi reintrodurli allo scadere del periodo di prova.

    Volete sapere il risultato? Durante le settimane di sospensione sono stata da Dio. Niente mal di testa, mi sentivo piena di energia, e per la prima volta, dopo il pranzo, mi sentivo sazia senza essere satura di cibo! Quando ho reintrodotto gli alimenti mi sono sentita “come dopo una sbronza”,  per dirla con le parole del tennista, cioè con la testa ovattata, l’emicrania e una sensazione di gonfiore che è tutt’altro che piacevole.

     

    In preda ai dubbi ho parlato con il mio medico che mi ha consigliato di fare i test per le intolleranze alimentari. Vi dico la verità, io ero convinta di essere intollerante solo al glutine perchè togliendo tutti gli alimenti che lo contengono ero stata nettamente meglio.

    Invece sono risultata essere intollerante oltre che al Glutine anche a Frumento, Mais e Latte!

    Nel giro di pochi giorni ho dovuto rivedere completamente la mia alimentazione: era per una buona causa, ma all’inizio mi sono sentita spaesata perchè non sapevo che alimenti scegliere, quali marche erano migliori di altre, quali avevano i prezzi migliori e soprattutto, importantissimo, il gusto migliore!

    Vi dirò però che invece di prendere le intolleranze come un avvenimento negativo destinato a gettare un’ombra sulla mia intera esistenza (so che suona melodrammatico, ma vi garantisco che capita di vivere così questa condizione) ho pensato che fosse un ottimo spunto per apportare dei cambiamenti, per aumentare le mie conoscenze in campo dell’alimentazione.

     

     

    Una nuova avventura insomma. Tanto intollerante restavo comunque, tanto valeva divertirsi e sperimentare no? 🙂

     

    Ecco, quello che mi piacerebbe fare è raccontarvi cosa ho imparato, cosa ho scoperto essere buono e cosa proprio no! Come trasformare un evento non proprio fortunato in un’occasione allegra, colorata piena di vita e curiosità!

     

    Spero che l’argomento vi interessi tanto quanto sta a cuore a me ♥

     

    Natalie

  • 7 comments
    La mia dieta e i suoi perchè ♥

    Leave a Reply

    Your email address will not be published. Required fields are marked *